TIPI DI INTERVENTO

  • Otoplastica per via posteriore
    (si incide dietro la piega del padiglione auricolare per la correzione della ipertrofia della conca e dell’antielice).
  • Otoplastica per via anteriore
    (si esegue per la sola correzione della piega della curva dell'antiellice eseguendo due piccole incisioni di 1mm).

ESAMI RICHIESTI

  • Esami del sangue
  • Elettrocardiogramma

RISULTATI

Sono apprezzabili già dopo pochi giorni, una volta che si sia attenuato il gonfiore.

AVVERTENZA E COMPLICANZE

  • Ematoma retro auricolare
  • Recidiva del difetto estetico ed asimmetria
  • Infezione della ferita

DEFINIZIONE

Correzione delle alterazioni di forma e posizione delle orecchie, riduzione della conca e ricostruzione della piega dell’antielice. L'intervento è indicato nelle cosiddette 'orecchie a sventola'. Può essere eseguito dopo gli 8 anni di età.

TECNICHE OPERATORIE

Anestesia locale o neuroleptoanalgesia in caso di bambini. L'incisione posteriore serve per far ruotare indietro il padiglione ed a ridurre la sua dimensione, stabilizzandolo con dei punti di sutura non riassorbibili. Con l'incisione anteriore si può ricreare la piega dell'antielice che risulta assente o poco rappresentata nelle orecchie valghe. La durata dell’intervento è di circa un'ora.

DOPO L'OPERAZIONE

  • Porre attenzione a non traumatizzare accidentalmente i padiglioni.
  • Terapia antibiotica e antinfiammatoria per 7 giorni.
  • Consigliato l’utilizzo di fascia elasto-compressiva per 2-3 settimane.
orecchio+filigranafiligrana
orecchio2+filigranafiligrana